Opinioni ed articoli sulla geopolitica

  • I compagni coreani e i venti di guerra
    Ripubblichiamo dal sito Kfaitalia, che ha tradotto in italiano gli articoli pubblicati su KCNA. Ricercatore di studi politici internazionali: L’Asia-Pacifico non è l’Atlantico del nord Kim Hyo Myong, ricercatore della Società di Studi Politici Internazionali, ha pubblicato mercoledì un articolo intitolato L’Asia-Pacifico non è l’Atlantico del nord. Segue il testo completo: […]
  • Avete superato la linea rossa. Discorso integrale di Putin del 24 febbraio 2022
    Tradotto da Eros R.F., dal sito presidenziale della Russia Sono momenti cupi, ma allo stesso momento profondamente pieni di speranza. Non ci saremmo mai aspettati una mossa così tempestiva e su larga scala. E’ da ammetterlo: Putin è oggettivamente il miglior stratega del nostro secolo se non degli ultimi secoli […]
  • Per il Donbass. Per la Russia. Il discorso integrale di Putin del 21 Febbraio 2022
    Tradotto da Eros R.F., dal sito presidenziale della Russia E’ una giornata storica oggi. E lo rimarrà per molto, se non in eterno. Il mondo è spaccato in due, in modo sempre più netto. O dalla parte del Donbass, o contro. Ma qui non si parla solo di una striscia […]
  • 2021: un anno sul filo del rasoio
    Di Eros Rossi, Alessia Corona e Andrea Gallazzi Introduzione È passato un altro anno, stavolta ancor più particolare dello scorso. Un anno fa aprivamo il riassuntone così: “Uno dei più grandi vizi dell’uomo è aver la memoria corta, ed esser allo stesso tempo condizionato ed influenzato enormemente dalle informazioni che […]
  • Il Nicaragua resisterà
    Di Eros R.F. È giunta la data prefissata. 7 novembre. Qualcuno non si ricorderà cosa ci sarà domani, ma noi sì.Era già a fine luglio del 2020 che se ne parlava, ma se già allora passò in sordina, in questo momento sarà totalmente ignorato e portato all’oblio.Stiamo parlando delle elezioni […]
  • Afghanistan: una sconfitta strategica per l’imperialismo USA
    di Stefano Zecchinelli, da L’Interferenza.Link originale dell’articolo qui La vittoria dei Talebani rappresenta un duro colpo per l’imperialismo USA, il quale sta cercando di arginare i danni: il governo islamico, appoggiato da Iran, Pakistan, Cina e Russia, potrebbe entrare in un blocco geopolitico alternativo. Già Lenin fece i conti con […]
  • Dichiarazione internazionale di solidarietà con Cuba socialista
    Se toccano Cuba insorge il mondo intero! I partiti e movimenti politici popolari e le organizzazioni anti-imperialiste sottoscritte, provenienti da diversi paesi del mondo, alzano la voce per esprimere piena solidarietà al popolo e al governo cubano presieduto da Miguel Díaz-Canel, di fronte alla campagna di aggressione che stanno subendo […]
  • Guerra nelle Repubbliche Popolari: intervista a Vittorio Rangeloni
    Non molti in Occidente conoscono la situazione nell’Ucraina dell’est, quindi, cosa sta avvenendo, attualmente, in Donbass? Questa situazione, quando e in che modo ha avuto inizio? Dalla primavera del 2014 nel Donbass, regione a cavallo tra Ucraina e Russia, c’è una vera e propria guerra. Nonostante il calo dell’intensità del […]
  • Navalny: da Hitler a Mandela in pochi semplici passi
    di Eros R.F. Putin è un santo? Ovviamente no, ma sicuramente non è così imbecille da avvelenare un politico come Navalny.Oggi dovremmo necessariamente parlare di questo Aleksey Navalny, “Il più famoso e influente oppositore di Vladimir Putin” – così l’hanno chiamato! per davvero! [qui un articolo de Il Post, una […]
  • L’impero americano scricchiola: l’oscuro orizzonte che si prospetta in occidente
    di Eros R.F. Ogni singolo avvenimento a cui abbiamo potuto assistere in questi ultimi anni non fa che metter in evidenza, sempre più, la fragilità di quell’impero che è stato – e che sarà ancora per un po’ di tempo – senza alcun ombra di dubbio l’impero più criminale, distopico, […]
  • Aleksey Markov e Izzat al-Douri, lontani ma vicini. di Andrea Gallazzi
    «L’arrivo del Comunismo è inevitabile come il sorgere del Sole» A. Markov Sono giorni duri per l’Antimperialismo, che nel bel mezzo di una crisi sanitaria non ha visto la fine della lotta dei popoli che non vogliono altro che la Libertà, come in Siria, Bolivia, Cile, Venezuela ecc ecc. Ma […]
  • La vittoria della Bolivia. di Eros R.F.
    Le elezioni in Bolivia si sono finalmente concluse, e i risultati sono straordinari. Sono stati 342 giorni ardui: non è neppure un anno, ma è stata un esperienza assolutamente traumatica per il Popolo boliviano. Ed ecco quindi la gloriosa vincita del MAS, con il candidato, ora presidente, Lucho Arce, economista […]
  • In vista delle elezioni in Bolivia
    di Eros R.F. Dopo varie peripezie su posticipazioni delle elezioni, sul bandire o meno il partito MAS (Movimento al Socialismo) o solo Evo Morales dal parteciparvi, il governo fascista di Añez – nonostante abbia promesso di indire le elezioni da poco meno di un anno – ha accettato la data […]
  • Vento di guerra sionista
    di Eros R.F. C’è vento di guerra in medio oriente. Man mano che passa il tempo ci stiamo ben rendendo conto di un certo filo rosso che si sta sempre più rivelando manifestandosi apertamente. Se l’analisi è giusta,ce ne renderemo presto conto e, se è errata, meglio così.Dobbiamo inevitabilmente parlare […]
  • Il “piano di pace” che porterà alla guerra
    In queste settimane Donald Trump ha presentato il “Piano del Secolo” che porterà “pace e stabilità” in Medio Oriente. È veramente così? Dateci il beneficio del dubbio. Il Piano di Pace prevede essenzialmente questo: Gerusalemme capitale indivisa dello Stato d’Israele; sovranità israeliana sulla valle del Giordano; mantenimento dei 15 insediamenti […]
  • Il 2020 iniziato all’insegna dell’imperialismo
    Da nemmeno una settimana è iniziato il nuovo anno e già sono diverse le situazioni potenzialmente disastrose che si sono venute a creare: dalla Libia al Medioriente si susseguono notizie preoccupanti, con un oramai certo dispiegamento di truppe turche a sostegno di Serraj e con un atto che definire terrorismo […]
  • Intervista RAI ad Assad: il testo in lingua originale
    Ha fatto molto scalpore in questi giorno l’intervista della giornalista Monica Maggioni al presodente siriano Bashar al-Assad, andata in onda in Italia solo dopo la sua pubblicazione ad opera dei media di Damasco. Tentativo di censurare dichiarazioni “scomode” alla semplicistica e faziosa ricostruzione occidentale? Probabilmente. Qui di seguito il testo […]
  • 9 novembre: nulla da festeggiare
    DI EROS R.F. 9 novembre, niente da festeggiare, anzi un giorno da dimenticare.Sì, da dimenticare, perché è grazie alla caduta del muro di Berlino che l’Unione Europea ha avuto la strada spianata affinché si potesse sviluppare ciò che si era già progettato.L’unione europea, quella che festeggia l’8 maggio riscrivendo la […]